Il consigliere regionale Enrico Campedelli presenta un’interrogazione alla giunta regionale per sollecitare Trenitalia a mettere urgentemente a disposizione uno o più treni in condizioni migliori di quelli attuali e accelerare un programma di manutenzione straordinaria della linea.

Il consigliere regionale del Pd Enrico Campedelli ha presentato un’Interrogazione a risposta scritta all’Assessore regionale ai Trasporti Raffaele Donini sui disagi ai pendolari della tratta ferroviaria Modena-Carpi-Mantova. Nel documento il consigliere Campedelli vuole sapere se la giunta regionale “sia a conoscenza dei problemi della linea e come stia procedendo il cronoprogramma per i nuovi treni”. Il consigliere regionale carpigiano inoltre chiede “se si intenda sollecitare Trenitalia per mettere urgentemente a disposizione uno o più treni in condizioni migliori di quelli attuali che riduca i problemi da qui all’arrivo dei nuovi treni tra maggio e novembre 2019 e se si ha intenzione di sollecitare e accelerare un programma di manutenzione straordinaria della linea, per sistemare scambi e passaggi a livello”.

Prosegue così l’attenzione di Campedelli sui problemi che interessano studenti e lavoratori che viaggiano quotidianamente sulla tratta Modena-Carpi-Mantova. Nell’interrogazione il consigliere ricorda l’impegno alla piena attuazione dei crono-programmi fissati (nuovi treni in esercizio sulla tratta Mantova-Carpi-Modena da maggio a dicembre 2019 in modo da avere sulla tratta il 100% di convogli di nuova generazione), preso in un incontro a Carpi da Assessore Donini, Sindaco Bellelli, rappresentanti di Trenitalia, FER, RFI e una rappresentanza del Comitato Utenti.

“Dopo quell’incontro del 25 giugno scorso i problemi sulla tratta sono però proseguiti”, afferma Campedelli, sottolineando come i treni siano obsoleti e vetusti e i problemi stiano causando ricorrenti guasti di scambi e passaggi a livello oltre a generare ritardi e soppressioni. “Ormai accade di frequente che un singolo guasto sia in grado di produrre un effetto domino, a causa della scarsa capacità di reazione del sistema ferroviario”. “Chiedo di rispettare e accelerare gli impegni presi, per facilitare la quotidianità di chi necessita di viaggiare su quella linea”.