Questa mattina, insieme al segretario provinciale del Pd Lucia Bursi e al deputato Pd Davide Baruffi, componente della Commissione Lavoro della Camera, mi sono recato a Sassuolo per portare la nostra solidarietà ai lavoratori della Vapor Europe in lotta per la difesa del posto di lavoro e della continuità produttiva dell’azienda.

Di seguito il comunicato congiunto con gli altri consiglieri regionali del PD modenese sulla vicenda e quello con Bursi e Baruffi:

____

Vapor Europe, Bursi, Baruffi e Campedelli in visita al presidio

A Sassuolo una delegazione del Pd con Lucia Bursi, Davide Baruffi e Enrico Campedelli

“In mattinata siamo andati a Sassuolo, davanti alla sede della Vapor Europe, dove i lavoratori continuano a protestare contro la decisione dell’azienda di licenziare 30 lavoratori sui 50 totali, con l’obiettivo di trasferire la produzione di porte per treni e metropolitane nella Repubblica Ceca dove il costo del lavoro è inferiore. Come Pd siamo vicini e condividiamo le ragioni della protesta dei dipendenti. Le Istituzioni locali si sono prontamente attivate per provare a favorire una soluzione che consenta di salvaguardare i posti di lavoro e mantenga in loco il sito produttivo. I lavoratori sono già stati ricevuti dal sindaco Claudio Pistoni e l’assessore regionale Palma Costi ha già organizzato, entro la settimana, un incontro in Regione con tutte le parti coinvolte. Riteniamo, però, che anche il Governo debba essere messo a conoscenza di quanto sta accadendo: è per questo che stiamo preparando una interrogazione indirizzata ai ministri competenti. La Vapor Europe lavora in un settore strategico per l’intero Paese, quello dei trasporti, nell’ambito del quale, tra l’altro, è stata realizzata dopo molto tempo una commessa di dimensioni notevolissime. Non crediamo che si possano investire così ingenti risorse nel comparto senza che vi siano ritorni produttivi apprezzabili, rischiando anzi la desertificazione industriale in un settore così importante e delicato”.

____

I consiglieri regionali modenesi del Pd Enrico Campedelli, Giuseppe Boschini, Luca Sabattini e Luciana Serri confermano il loro impegno a vigilare la vertenza relativa all’impresa Vapor Europe ed esprimono vicinanza alle lavoratrici e ai lavoratori dell’azienda sassolese.

Sulla vertenza della Vapor Europe di Sassuolo intervengono i consiglieri regionali modenesi del Pd Enrico Campedelli, Giuseppe Boschini, Luca Sabattini e Luciana Serri che da giorni seguono la vicenda in continuo contatto con il Comune, i sindacati e l’azienda “Sosteniamo l’iniziativa di aprire un tavolo regionale, sapendo che l’assessore Costi si è già attivata per convocarlo a breve – affermano i consiglieri regionali – il nostro primo interesse deve essere quello di salvaguardare i livelli occupazionali del territorio e le professionalità qualificate presenti. Se è vero che l’azienda ha ottenuto una importante fornitura per la metropolitana di Parigi e se è vero che ha intenzione di spostare questa produzione in Repubblica Ceca, significa che si tratta di una scelta esclusivamente legata al costo del lavoro. Per noi è inaccettabile che la sfida nei settori altamente tecnologici e qualificati si consumi sul costo del lavoro. Il nostro tessuto economico è competitivo sulla sfide della qualità e dell’innovazione. Auspichiamo pertanto che la vertenza prosegua nella direzione di un rilancio del piano industriale, per il bene del territorio, delle famiglie coinvolte. Proseguirà il nostro convinto impegno nel tenere monitorata da vicino la situazione ed esprimiamo solidarietà e vicinanza alle famiglie coinvolte”.